Fame da ciclo

Ti sei mai sentita prigioniera di una voglia insaziabile di dolci proprio quando il ciclo mestruale bussa alla porta?

 Tranquilla, non sei sola! Come te, molte donne affrontano questa sfida mensile con determinazione, e voglio aiutarti a superare questo ostacolo insieme.

Durante il ciclo mestruale, il nostro corpo balla al ritmo degli ormoni, e quei picchi di estrogeni che ci rendono super eroine creatrici di vita possono anche trasformarsi in voglia di conforto sotto forma di zuccheri e grassi. È la fame emotiva che ci spinge a cercare sollievo nei biscotti e nella cioccolata, ma c’è speranza!

Ma come possiamo sconfiggere definitivamente questa fame irrefrenabile? La chiave sta nell’equilibrio nutrizionale e nella consapevolezza dei nostri bisogni fisici e emotivi. Approfondiamo il legame tra cambiamenti ormonali e desiderio di dolci per trovare una soluzione duratura.

Durante la fase premestruale, il nostro corpo subisce una serie di cambiamenti ormonali che possono influenzare il nostro appetito e il nostro umore. La diminuzione del magnesio, della serotonina e una peggiore compensazione glicemica possono portare a un aumento del metabolismo basale, spiegando il desiderio irresistibile di cibi ricchi di zuccheri.

Durante questa fase, si osserva una notevole diminuzione della serotonina, il neurotrasmettitore chiave legato al buonumore. Questo declino si verifica parallelamente alla diminuzione degli estrogeni, spiegando così l’irritabilità, l’ansia e i continui sbalzi d’umore associati al periodo premestruale. Ma c’è speranza: possiamo influenzare positivamente la produzione di serotonina attraverso scelte alimentari consapevoli.

Consigli per affrontare i sintomi premestruali: la mia esperienza.

Quando il ciclo mestruale si avvicina, affronto la fame nervosa con un approccio coerente alla mia alimentazione.

Riduco gli zuccheri e l’assunzione di cibi salati, limito le bevande eccitanti come tè, caffè e alcolici, e invece mi concentro su alimenti antinfiammatori, ricchi di magnesio e vitamina B6.

La mia dieta equilibrata include abbondanti verdure a foglia verde, frutta secca, cereali integrali e pesce ricco di Omega-3, per alleviare i sintomi mestruali e mantenere alto il mio umore.

Quando la voglia di dolci si fa sentire, mi concedo piccoli piaceri senza sensi di colpa. Magari tre quadratini di cioccolato fondente all’85% o una manciata di noci possono placare la mia fame nervosa. 

E per bilanciare gli umori e sostenere il mio corpo, opto per cibi ricchi di triptofano come uova, salmone e petto di pollo, integrati con verdure a foglia verde, semi di zucca, mandorle e nocciole, che aiutano il metabolismo del triptofano.

In momenti di bisogno, ricorro a integratori naturali come la rodiola, la griffonia, la melissa, per stimolare la produzione di serotonina e mantenere alto il mio tono dell’umore.

 Abbiamo un ulteriore alleato nella battaglia contro la fame nervosa: l’estratto secco di semi di cacao! 

Contiene una potente sostanza chiamata teobromina, che non solo solletica le nostre papille gustative, ma agisce direttamente sui centri cerebrali dell’appetito, placando la fame nervosa tipica del ciclo mestruale. 

Basta una compressa prima di pranzo e cena per dare una lezione a quei desideri incontrollabili!

Iscriviti al gruppo facebook per avere sempre aggiornamenti

Se hai trovato interessante l’articolo condividilo sui tuoi social o stampalo

Facebook
stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *